In primo piano

Il depliant del museo storico etnografico


La sfilata del gruppo storico a "Sapori di Langa" 2005


Contatti

Informazioni
Per ricevere ulteriori informazioni sull'associazione 


WebMaster
Per domande e problemi di carettere tecnico sul sito 


La nostra associazione, nata nel 2000, svolge la propria attività grazie all’opera di volontari, opera che ha reso possibile la realizzazione di tante iniziative che in questi anni hanno contribuito alla rinascita della nostra piccola comunità. Il nostro obbiettivo è la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico, con particolare attenzione al comune in cui opera. Potete leggere il nostro statuto per avere maggiori dettagli formali sulla natura e lo spirito della nostra associazione.

Il Presidente
Luigi Gallo

 

La presentazione del gruppo storico

L’Associazione culturale “Marchesato dei Clavesana” è nata dall’incontro di numerosi clavesanesi che hanno preso a cuore la riscoperta e la valorizzazione delle origini e della storia di questo Comune. E’ così iniziata una approfondita ricerca storica che ha permesso di allacciare contatti con diversi Comuni, buonaparte dei quali si trova nella liguria di ponente, appartenuti al Marchesato nel suo periodo di maggior splendore tra il X e il XIV sec. quando Clavesana fu sede di una dinastia aleramica discendente di una casa del Kent del VI sec. Nell’anno 2001 è nato il gruppo storico “Marchesato dei Clavesana” , formato da una trentina di figuranti, che vogliono rappresentare alcuni discendenti della dinastia dei Clavesana. La dinastia e trae nome da Aleramo, Marchese della Liguria occidentale (una delle tre marche in cui vennero divisi il Piemonte e la Liguria) e le sue origini sono avvolte nella leggenda: Scudiero dell’Imperatore Ottone si invaghì di sua figlia Adelasia e con essa fuggì sui monti di Albenga e Pietra Ardena. Qui visse come carbonaio e divenne amico dei servi del Vescovo di questa città. Quando l’Imperatore convocò le milizie per assediare Brescia, il Vescovo portò con se Aleramo e suo figlio. Aleramo si distinse respingendo da solo un assalto nemico e l’Imperatore appurati i suoi precedenti lo perdona e a Ravenna il 23 marzo 967, con un diploma lo crea Marchese. Alla morte di Areramo la marca fu divisa in due parti che diedero origine ai due rami familiari: I Marchesi del Monferrato e i Marchesi di Savona. Dai discendenti di questo secondo ramo nasce Bonifacio detto “del Vasto” che per primo governò su Clavesana. Ed è proprio Bonifacio del Vasto che con la sua sposa Adelaide oggi ci accolgie nel suo feudo ed insieme a loro ci accolgono alcuni dei loro discendenti.......

 

GRUPPO STORICO “MARCHESATO DEI CLAVESANA”

 

Personaggi

 

(*)

 

(1089/1100) Bonifacio del Vasto (Riccardo) – Adelaide (Francesca)

|

(1142) Ugone – figlio di Bonifacio (Giacomo) – consorte (Giuseppina)

Morto senza prole il marchesato passa ad

|

(1170)Anselmo M.di Ceva– fratello di Ugone (Fabio) – consorte (Renata)

|

(1178)Bonifacio I (Il Vetulo) figlio di Anselmo (Giancarlo) – consorte (Rinalda)

|

Guglielmo VI del Monferrato (Mauro) – Berta figlia di Bonifacio I (Marta)

|

(1221) Guglielmo I fratello di Bonifacio I (Cianino) – consorte (Milena)

|

(1225)Oddone I figlio di Guglielmo I (Fabrizio) – consorte Mabilia (Silvia)

|

(1233)Bonifacio II Tagliaferro figlio di Guglielmo I (Luigino) – consorte (Eliana)

|

(1268)Emanuele figlio di Oddone I (Gianni) – consorte (Lidia)

|

(1297)Oddone II figlio di Emanuele (Ruggero) – consorte (Renata)

|

Francesco II figlio di Emanuele (Beppe) – consorte (Claudia)

 

Figlie:|

- Caterina moglie di Enrico III del Carretto (Mimi)

|

-Argentina ved. Di Raffaele Doria moglie di Giacomo di Saluzzo (Rosa)

|

(1324)Federico I detto il Bestiale figlio di Oddone II (Pietro) – consorte Margherita di Saluzzo(Luciana)

|

(1381)Manuele figlio di Federico I (Andrea) – consorte Andreola (Simona)

|

(1387 fine del Marchesato)

 

 

(*) bimbe: figlie di Bonifacio: Sibilia (Martina Gallo) – Adalasia (Martina Ricolfo)



CopyLeft (c) 2004 Felice Pollano