In primo piano

Il depliant del museo storico etnografico


La sfilata del gruppo storico a "Sapori di Langa" 2005


Contatti

Informazioni
Per ricevere ulteriori informazioni sull'associazione 


WebMaster
Per domande e problemi di carettere tecnico sul sito 


COMUNICATO STAMPA 8 settembre 2000

 

17 novembre 2005

Il Museo storico-etnografico di tradizione di Clavesana si è dotato di un depliant informativo per illustrare l’allestimento delle sale come strumento utile di conoscenza e di promozione. La pubblicazione del depliant è stata promossa dall’Associazione di Volontariato Culturale “Marchesato dei Clavesana”, su progetto e testo di Elena Sardo, con il contributo della Banca Alpi Marittime - Credito Cooperativo di Carrù. Il museo, situato nell’antico Palazzo Comunale in piazza Vittorio Emanuele II n. 7, è gestito dal Comune di Clavesana in collaborazione con l’Associazione Culturale. Inaugurato il 16 giugno 2000 in occasione della manifestazione “Sapori di Langa”, ha compiuto  i suoi primi cinque anni di vita. Ora la struttura chiude i battenti per la tradizionale pausa invernale per riaprire al pubblico nel mese di marzo nel pomeriggio della domenica dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

«A nome del Consiglio Direttivo e di tutti i soci, desidero rivolgere un sentito ringraziamento al Consiglio di Amministrazione dalla Banca Alpi Marittime per il generoso contributo concesso alla stampa del depliant dedicato al museo - dichiara Luigi Gallo, presidente dell’Associazione Culturale - Il nostro gruppo, costituito nel 2000 come libera associazione indipendente senza scopo di lucro, opera per la conoscenza, la valorizzazione e la promozione del territorio di Clavesana, della zona collinare limitrofa e dei comuni che hanno avuto legami storici con il Marchesato dei Clavesana. In nome di queste finalità l’attenzione dimostrata dalla banca, così radicata nel territorio, è particolarmente significativa per il prezioso sostegno offerto al nostro impegno culturale».  

Il depliant informativo presenta una breve storia del museo con i dati utili alle visite del pubblico e illustra uno scorcio di ciascuna sala, tracciando una sorta di piantina per il primo e il secondo piano. Attraverso questa piccola pubblicazione, il Museo storico-etnografico e di tradizione conferma il suo ruolo culturale a favore della memoria storica e della promozione turistica.

 

 



CopyLeft (c) 2004 Felice Pollano